mercoledì 25 giugno 2014

L'ADORAZIONE DEL PENE

Ormai la mia passione per il membro virile,volgarmente detto "cazzo" la conoscete, ma non è una passione morbosa da ninfomane arrapata, è più una forma di adorazione per questo strumento di gioco archetipo.





Nell'antichità si ritrovano moltissime tracce dell'adorazione del fallo-pene:
gli obelischi in Egitto, le costruzioni falliche della Persia e della Fenicia, le torri d'Irlanda e Scozia, i monoliti delle Indie, le tombe etrusche, i Dolmen e i cippi agricoli in Puglia e Grecia, etc. etc.




Con il cattolicesimo il fallo, da divinità, divenne demoniaco:
"la verga del diavolo" e da lì tutto divenne scopo per aumentare il nostro senso di colpa che ancora oggi aleggia nelle nostre menti.

Il culto del membro virile eretto, nella Roma antica era molto diffuso tra le matrone di estrazione patrizia a propiziare la loro fecondità.
Per questo il fallo veniva usato come monile da portare al collo.





Sempre a Roma le vergini patrizie prima di contrarre matrimonio, facevano una particolare preghiera a Priapo (dio della fecondità)
affinchè rendesse piacevole la loro prima notte di nozze.


Ai giorni nostri le matrone patrizie si sono trasformate nelle cosìddette "fighe di legno" e la nostra società è ora centrata sulla "ficocrazia" e da qui il declino del pene e di tutti i suoi attributi.
Per questo credo fortemente nella sua rivalutazione e senza annoiarvi troppo che sembro un'antropologa del cazzo, vi prometto che i prossimi post saranno delle simpatiche ricette culinarie per stimolare il vostro palato in nuovi giochi erotici.




Vi volevo segnalare una curiosità:
la parola testicoli dal latino "testes" sta a significare piccoli testimoni dell'atto sessuale. 
Trovo che sia quasi una definizione poetica.



Ringrazio Armando Rossi per avermi gentilmente concesso di pubblicare la sua fantastica illustrazione che riassume perfettamente il mio concetto di adorazione fallica. E ovviamente il mio mentore (che non vuole essere nominato) per il suggerimento del nome del Blog e per i suoi preziosi consigli.

8 commenti:

  1. Brava ! Un brindisi per il primo post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie!!!!!
      che bello che il primo commento sul mio Blog sia di una donna, e che donna!
      a presto il prossimo post :)

      Elimina
  2. Mmmmmmmh.....trovo che sia molto poetica anche io la cosa dei testicoli......

    RispondiElimina
  3. Avevo un'opera d'arte fra le gambe e non lo sapevo!! Grazie di avermela fatta scoprire!! ;-)

    RispondiElimina
  4. Grande Stefy! Comunque anche l'orchidea ha origini falliche: Orchis in greco significa testicoli! :D

    RispondiElimina